Coronavirus: tra quarantene e casi positivi, ecco chi

Come tutti i virus, anche quello che si sta diffondendo in queste settimane non conosce, com’ ovvio, limiti di nessun genere e colpisce senza curarsi di cariche e ruoli. Anzi, per alcuni, proprio il fatto di rivestire un ruolo pubblico costituisce una ragione di pericolo di contagio in pi. esattamente quello che successo al segretario del Pd Nicola Zingaretti che sabato, con un video social, ha reso noto di essere risultato positivo al test e di essersi messo, di conseguenza, in quarantena. E come lui, nemmeno 24 ore dopo, ecco spuntare il volto del governatore del Piemonte Alberto Cirio. Anche lui contagiato, anche lui costretto per il periodo canonico della quarantena a lavorare a distanza.

I vertici delle istituzioni

Nei giorni scorsi, era stato un fiorire di casi analoghi. In provincia di Bergamo, per esempio, a rimanere vittime del contagio sono state il prefetto Elisabetta Margiacchi e il questore Maurizio Auriemma. A furia di dirigere e coordinare vertici, di effettuare sopralluoghi e di venire in contatto con varia umanit, sono risultati positivi anche il prefetto di Lodi Marcello Cardona, l’assessore regionale lombardo allo Sviluppo sostenibile Alessandro Mattinzoli e i colleghi dell’Emilia-Romagna Raffaele Donini (Salute) e Barbara Lori (Montagne).

‘);
}

I politici

Altre figure, pur non risultando contagiate, hanno preferito adottare precauzioni o mettersi in autoisolamento. stata la scelta del ministro allo Sviluppo economico Stefano Patuanelli e del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana (ricordate la famosa scena della mascherina?). E ci sono le persone che a vario titolo sono venute a contatto con i personaggi contagiati. Zingaretti ha incontrato molte persone nei giorni scorsi. Come il suo vice Andrea Orlando (sto in isolamento familiare), il sindaco di Firenze Dario Nardella ma anche il giornalista, conduttore di Porta a Porta, Bruno Vespa che ha tenuto subito a precisare: Essendo l’unico ad aver contattato Nicola Zingaretti scrivendogli “in bocca al lupo” invece di terrorizzarsi, posso dire che il suo portavoce mi ha chiamato per dirmi che vanno monitorate solo le persone che nelle ultime 48 ore sono state a 30 centimetri da lui per almeno mezz’ora…

All’estero

Tra i personaggi famosi all’estero vittime del coronavirus rimbalzato il nome di Lis Sepulveda. In Iran il virus ha mietuto una vittima tra i vertici religiosi del Paese: morto infatti un membro dell’organismo di consiglio della Guida suprema, l’Āyatollāh Ali Khamenei, di nome Mohammad Mirmohammadi, dell’et di 71 anni. Risultano inoltre contagiati tre esponenti di governo del paese: Masoumeh Ebtekar, vicepresidente dell’Iran con delega alle donne e gli affari familiari, il terzo esponente politico ad aver contratto il coronavirus. Prima di lei toccato al vice-ministro della salute, Iraj Harirchi, il primo ad aver contratto la COVID-19, e a Mahmud Sadeghi, parlamentare eletto a Teheran.

8 marzo 2020 (modifica il 8 marzo 2020 | 18:14)

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *