23 settembre 2019 – 11:34

Diffuse dall’ingegnere della Nasa Kevin Gill su Twitter, riprendono l’ombra di una delle lune di Giove sulla superficie del pianeta durante un’eclissi solare

di Carlotta Lombardo

Le immagini dell'eclissi solare su Giove immortalate dalla sonda spaziale Juno
L’ombra di una delle lune di Giove, Io, sulla superficie del pianeta durante un’eclissi solare

Lo scorso 12 settembre la sonda Juno della Nasa ha catturato la spettacolare immagine di una eclissi solare su Giove, giunta in orbita attorno al gigante gassoso il 5 luglio del 2016.

L’immagine, elaborata in post produzione dall’appassionato di astrofotografia Kevin M. Gill, mostra l’ombra del satellite mediceo Io – il più vicino dei quattro – proiettata sulla turbolenta atmosfera gioviana settentrionale, dove imperversano tempeste con venti a 600 chilometri orari e fulmini talmente potenti da poter incenerire un’intera città sulla Terra. Quello che sembra essere un «buco nero» si staglia a pochissima distanza dal Polo Nord del pianeta, nitidissimo, regalando grandi emozioni: le immagini dell’evento spettacolare hanno conquistato il web.

‘);
}

Immagini nitidissime

I contorni dell’ombra proiettata dal satellite sono così netti perché, guardandolo dall’atmosfera gioviana, Io ha una dimensione 4 volte superiore a quella del Sole, quindi, durante le eclissi, la luce viene bloccata quasi del tutto e l’ombra proiettata risulta più definita. Ciò non accade quando si verifica un’eclissi lunare sulla Terra, perché dal nostro pianeta il satellite e il Sole sembrano avere apparentemente la stessa dimensione. La Luna proietta dunque un’ombra dai contorni sfocati non riuscendo a bloccare del tutto la luce del Sole.

23 settembre 2019 (modifica il 2 ottobre 2019 | 16:42)

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *