Stavolta l’addio al Pd toscano di quelli pesanti. L’assessore regionale alla Salute Stefania Saccardi passa ad Italia Viva, diventando il primo esponente della giunta guidata da Enrico Rossi a rispondere direttamente a Matteo Renzi. Un passo che Saccardi stava meditando da giorni e che ha deciso di accelerare dopo il lancio del gruppo di Italia Viva in Consiglio regionale, previsto in settimana. Cos, dopo i consiglieri regionali Titta Meucci e Stefano Scaramelli che hanno lasciato i Democratici nei giorni scorsi, il nuovo partito renziano conquista un’altra pedina in Regione. Saccardi, renziana della prima ora ( stata vicesindaco di Renzi a Palazzo Vecchio), porta in dote a Italia Viva il consenso raccolto alle elezioni regionali del 2015, quando prese 14.600 preferenze arrivando prima nel collegio di Firenze citt, davanti perfino a Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale e ad oggi il nome pi gettonato tra i Democratici per la candidatura a governatore.

E proprio l’ascesa di Giani, appoggiata da Matteo Renzi e quasi incontrastata per la mancanza di alternative forti, uno dei motivi di delusione dell’assessore alla Salute nei confronti del Pd. Saccardi non ha mai nascosto l’ambizione di giocarsi le sue carte per la corsa a governatore, ma negli ultimi mesi aveva fatto un passo indietro per favorire una candidatura traversale alle correnti dei Democratici e capace di fronteggiare quella di Giani. Le divisioni interne sia agli zingarettiani che ai renziani hanno per fatto naufragare tutte le ipotesi. Ma non c’ solo questo dietro al suo addio al Pd. Saccardi tra coloro che si sentono sempre pi a disagio in un partito che, con la linea tracciata da Nicola Zingaretti, si allontana molto dal modello renziano.

Ora, a sette mesi dalle elezioni, in Regione si apre un nuovo fronte dentro il centrosinistra. La maggioranza che sostiene Rossi diventa a tre: oltre al Pd (22 consiglieri, il governatore e tutti gli assessori eccetto Saccardi) e Mdp (un consigliere), al tavolo delle trattative sieder anche Italia Viva. E Saccardi, con una delega come quella alla Sanit che pesa per gran parte del bilancio regionale, porter le istanze renziane anche in giunta.

3 novembre 2019 | 16:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *